Navigazione contenuti

Contenuti del sito

PANATTA IL MITO DEL TENNIS CHE HA FATTO SOGNARE UNA NAZIONEL

Immagine dell'articolo

Comppie 70 anni Adriano Panatta, considerato il miglior giocatore italiano dell'era Open e uno dei più grandi di sempre, nel suo palmarès figurano 10 tornei del circuito maggiore in singolare (record per il tennis italiano) su 26 finali disputate, oltre a 18 titoli su 28 finali in doppio.

Nel 1976 trionfò in singolare agli Internazionali d'Italia e al Roland Garros, unico tennista italiano della storia ad aver centrato l'accoppiata nella stessa stagione e ad aver conquistato una prova del Grande Slam nell'era Open. Nello stesso anno contribuì inoltre all'unica, storica, vittoria della Coppa Davis da parte della nazionale italiana.

Con il 4º posto raggiunto nell'agosto del 1976, vanta la miglior classifica ATP mai raggiunta da un tennista italiano dall'introduzione del sistema di calcolo computerizzato, mentre il 7º posto del dicembre 1976, è la migliore posizione in cui un tennista "azzurro" abbia chiuso una stagione agonistica.

È il solo tennista italiano ad aver conquistato due titoli di categoria equipollente all'attuale ATP World Tour Masters 1000, e ad aver disputato sei finali del circuito maggiore in una sola stagione.

Nel 1975 diventò il primo italiano a qualificarsi per un'edizione delle finali di singolare maschile del Masters, impresa dopo di lui riuscita soltanto ad altri due suoi connazionali.

Unico giocatore al mondo in grado di sconfiggere Björn Borg agli Internazionali di Francia, è il tennista italiano che vanta il maggior numero di vittorie (22) contro avversari posizionati nella top 10 computerizzata, ed è il solo tennista del proprio paese ad aver vinto un torneo ATP sconfiggendo in finale il nº 1 del ranking, nonché ad aver battuto in due occasioni il miglior giocatore del mondo.

Oltre alla vittoria del trofeo del 1976, con la nazionale italiana raggiunse in altre tre occasioni la finale di Coppa Davis.

Vinse per sei anni consecutivi il titolo ai Campionati italiani assoluti, dal 1970 al 1975.

Nel 1980, insieme a Paolo Bertolucci, si aggiudicò la prova di doppio a Monte Carlo, unico titolo conquistato nell'era Open da una coppia italiana nel torneo del Principato.

In era Open, è il tennista che ha salvato il maggior numero di match point in un incontro vinto.

Panatta rappresenta un mito di quello inossidabili, una certezza della memoria sportiva italiana, un uomo di un infinito fascino e di un importante spessore umano è riuscito a rendere una nazione intera amante del suo sport, attraverso i suoi risultati ma ancor prima i suoi comportamenti da campione.

Auguri Adriano! 

08/07/2020

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

07 AGO 2020

STRATEGIA LAZIO: ESPERIENZA E FRESCHEZZA

I biancocelesti scatenati sul mercato, ecco gli obiettivi

07 AGO 2020

GIALLOROSSI FUORI DALL'EUROPA, OGGI LA CHAMPIONS

Roma eliminata dal Siviglia

06 AGO 2020

VALZER ALLENATORI

Ecco chi va e chi viene

06 AGO 2020

LA ROMA IN MANO A DAN

Ormai prossimo il passaggio al gruppo Friedkin

05 AGO 2020

ROMA AD UN BIVIO. INTANTO ARRIVA LA FIRMA DI FRIEDKIN

Possibile la fumata bianca tra sabato e domenica

05 AGO 2020

AURIER-MILAN, C'E' L'OK DEL GIOCATORE

L'esterno ha espresso il proprio gradimento